Album story


“Super 8” è il terzo album dei Grimoon, il primo prodotto da Scott Mercato (Manuok). 
Registrato a ottobre 2009 nel Macaco Country Studio da Francesco Donadello e Scott Mercado, il disco è stato mixato ai Black Mirror studios di Udine e masterizzato a San Diego (Usa).
In questo nuovo album, i Grimoon restano fedeli ai suoni che sempre hanno caratterizzato la loro musica ma non esitano ad esplorare nuovi confini musicali.  Maggiore attenzione è stata data al violino e agli archi ma anche a chitarre elettriche e nuovi strumenti quali benjo e tromba. 
 
Dopo l’uscita nel 2008 di “les 7 vies du chat”, album realizzato in collaborazione con numerosi artisti, con Super 8, i Grimoon ritornano a canzoni più personali. “Super 8” è un album ricco di sfumature e sfaccettature in cui le canzoni variano tra ballate scure ed inquietanti e inni pop folk soleggiati.
 
I testi del disco catturano momenti, sono fotografie di un mondo mai obiettivo, come un sogno, incerto eppure così reale. L’amore diventa una nave pirata (“amour”), una luce (“mille lumières”), un girasole diventa la metafora della vita (“tournesol”), la solitudine e la paura si materializzano in fotografie e in un copione cinematografico dove ballano le ombre (“la maison du photographe” e “le bal des ombres”). la storia di Orfeo diventa un pretesto per interrogarsi sulla verità (“Orfeo”) , e le avventure di un gatto reporter sono il pretesto per una denuncia alla manipolazione attraverso i media (“Super8”). 
 
La chiave di lettura del mondo dei Grimoon sembra contenuta nel breve testo della canzone “je me tranforme”: “tout ce qui est dans ma tête existe pour être transformé” (tradotto: “tutto quello che c’è nella mia testa esiste per essere trasformato”).
 
Assieme all’uscita di Super 8, i Grimoon hanno prodotto il loro secondo lungometraggio, “Neera”. Scopri di più nella sezione Movies.

Listen to the Album

purchase (coming soon)